Magazine

(Ri)Partenze – Uno Maggio Libero e Pensante 2022 Taranto

today4 Maggio 2022 79 1 5

Sfondo
share close

Siamo stati a Taranto in occasione dell’Uno Maggio Libero e Pensante 2022 per documentare un’edizione che più di ogni altra vuole essere il simbolo della rinascita.

Uno Maggio Taranto 2022 Ermal Meta – Sangiorgi – Diodato

Era il 2018 quando per l’ultima volta ho partecipato al concerto del Primo Maggio di Taranto, diventato per me e per moltissimi altri un punto di riferimento sin dalle prime edizioni. Sarà stata la vicinanza geografica, la proposta musicale via via più ampia o la spontaneità di un evento completamente autofinanziato, ma il Primo Maggio una cosa era certa: bisognava essere a Taranto. E quando nel 2019 (non potendo essere presente fisicamente) ho dovuto seguirlo in streaming da casa non potevo immaginare che di lì a poco una pandemia mondiale avrebbe paralizzato il mondo e lo schermo del computer sarebbe diventato indispensabile per interfacciarsi con buona parte della realtà esterna alle mura casalinghe: dal lavoro allo studio, fino ai contatti interpersonali e al divertimento. È chiaro che una situazione del genere non poteva diventare la normalità, bisognava resistere, bisognava lottare per ripartire e ricostruire ciò che ci era stato tolto. Ed è proprio con questi obiettivi che da anni gli organizzatori del concerto, l’associazione Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, si battono per difendere i cittadini e i lavoratori di Taranto costretti a dover scegliere, da troppo tempo ormai, tra due diritti fondamentali: il lavoro e la salute. Con la normalità, lentamente ritrovata, il ritorno dei concerti e della socialità questa edizione dell’Uno Maggio Libero e Pensante acquista ancora più valore, riavvicinando il pubblico a chi ancora combatte per costruire una realtà differente. Si percepisce una connessione diversa, nuova, tra gli spettatori del concerto che certamente sono qui non soltanto per divertirsi. Si sente il bisogno di un cambiamento nella voce di chi, tra un’esibizione e l’altra, impugna il microfono ricordando che quando si parla di lavoro, diritti, salute, ambiente, guerra e immigrazione c’è ancora molto per cui lottare. Stupisce l’emozione degli artisti che si esibiscono davanti a ventimila persone come se fosse la prima volta. E ringraziamo nuovamente l’associazione Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, insieme ai direttori artistici del concerto Diodato, Roy Paci e Michele Riondino se oggi più che mai ci siamo ritrovati fianco a fianco ai cittadini di Taranto per urlare insieme, di nuovo: <<Taranto libera!>>.


@Alessandro Madaghiele

Scritto da: Alessandro Madaghiele

Rate it

Episodio precedente

Generiche

LOLO E.P. 2 – Podcast

LOLO PODCAST Questo progetto nasce dalla volontà di Enzo, coordinatore del progetto Sai di Carovigno, gestito da ARCI BRINDISI, e dall’appoggio dell’intera equipe. Si voleva proporre ai beneficiari del progetto, una serie di incontri con personaggi qualificati del territorio ai fini di una concreta interazione e, grazie ai quali, avremmo potuto migliorare il linguaggio e arrivare a comprendere le regole del vivere sociale e acquisire strumenti per prevenire atteggiamenti tendenti al crimine. L’idea di come sviluppare la proposta, poi, è […]

today10 Aprile 2022 21

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Newsletter Radio iNext

Resta sempre aggiornato

Iscriviti per ricevere le ultime notizie da Radio iNext

INDIRIZZO EMAIL (*)

    Iscrivendoti, accetti che i tuoi dati vengano utilizzati con da nostra Privacy Policy.

    Contatta Radio iNext

    Dove siamo

    Il Sogno Società Cooperativa Sociale
    Via Giuseppe Mazzini 58
    72027 – San Pietro Vernotico (BR)
    Partita IVA: 02412590743
    PEC: ilsognocoop@sicurezzaposte.it

    Recapiti

    Telefono: 800 822 538
    Email: info@radioinext.it

    © iNext by Il Sogno Società Cooperativa Sociale

    Vincitore Luoghi Comuni – iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI finanziata con risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020 e del Fondo Nazionale Politiche Giovanili

    Consulta la nostra informativa sulla Privacy Policy e sulla Cookies Policy
    Powerd by THCS

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA, il suo utilizzo è soggetto alla Privacy Policy e ai termini di utilizzo di Google.

    0%